ARCHITETTO ENZO RANIERI
Via Luosi, 19 - Milano
   

 

MILANO

CONCORSO NAZIONALE DI IDEE INDETTO PER LA PROGETTAZIONE DEL SISTEMA URBANO DI PIAZZA CAVOUR MILANO

ente banditore: 

con:   

risultato: 

anno:   

 

Metropolitana milanese

arch. L. Fiori – designer P. Di Giuli – artista M. Rossello – modellista G. Sacchi  

Progetto segnalato

1990  

 

   
  • Caratteristiche del nostro progetto
Operando su una piazza priva di una configurazione precisa e tagliata da numerose direttrici di traffico, si è scelto di valorizzare il ruolo di sutura tra la città storica e i giardini di porta Venezia.
Un viale alberato prosegue l’asse di via Manzoni creando una duplice prospettiva dalla città al verde e viceversa, mentre la connessione pedonale proposta suggerisce una morfologia riscontrabile morfologicamente, quella del passeggio sui bastioni orientali di stedhaliana memoria. L’intervento non si limita alla progettazione di alcuni elementi di arredo urbano, ma assume, con una proposta semplice ed economica, un importante ruolo di ridisegno urbano.
L’area antistante il palazzo dei Giornali, attraversata da un viale alberato che la caratterizza fortemente, ha un utilizzo esclusivamente pedonale, d’incontro e di relazioni sociali: su un lato si trova la grande piattaforma, che opportunamente riqualificata può essere adibita a “terrace” per bar e ristoranti ospitati all’interno del nuovo centro commerciale; dalla parte opposta del viale invece è previsto uno spazio per la sosta, una sorta di “salotto” all’aperto alberato, corredato da chioschi per piccole attività commerciali, berceau che diventano all’occorrenza piccoli palcoscenici, panchine e pensiline. L’ingresso ai giardini, posto lungo l’asse del viale pedonale, sottolineato da due torrette che ospitano nella parte superiore un bar e un ristorante, a sottolineare il carattere di luogo di svago che il giardino urbano possiede sin dalla tradizione rinascimentale e barocca.
Un percorso pedonale collega infine via Marina a piazza Cavour, mentre in piazza Moranti è previsto un elemento porticato a C che, assieme all’alberatura, costituisce un nuovo margine per la piazza, attualmente molto disordinata e morfologicamente indefinita.
In tutte le fasi del progetto è stata posta particolare attenzione allo studio dettagliato dei singoli elementi (lampioni, pavimentazione, pensiline, panchine), a sottolineare ulteriormente l’importanza dello spazio urbano così ricavato
In piazza Luigi di Savoia si attesta il traffico privato con un terminal auto coperto e parcheggi sotterranei con un grande giardino in superficie che si ricongiunge a quello esistente per una superficie complessiva di circa 13.000 mq.
In via Vittor Pisani un colonnato dotato di corpi illuminanti differenziati per l’illuminazione pedonale ed automobilistica segna fortemente l’intervento collegando visivamente la piazza Duca d’Aosta a piazza della Repubblica; il disegno degli spazi compresi tra le sedi stradali ed i portici esistenti, pur fortemente condizionato dai vincoli esistenti (rampe di accesso ai parcheggi sotterranei, scale di sicurezza e griglie di aerazione), prevede due fasce a verde con spazi di sosta all’aperto e verande chiuse per bar e ristoranti.
In piazza della Repubblica vengono riproposti i due fila ri di alberi tra le due careggiate per accentuare la prospettiva sulla stazione, mentre due giardini pensili, situati ai lati della sede viaria, con elementi porticati consentono di ampliare la zona a verde prospiciente i grandi alberghi e creare una zona coperta in corrispondenza delle fermate dei tram e delle uscite della metropolitana. All’interno dei due elementi porticati sono previste funzioni commerciali, terziario e culturale, utili anche alle funzioni ricettive insediate in loco. Un percorso pedonale coperto parte dalla zona della piazza adiacente via Finocchiaro (verso via Turati) e oltrepassa i bastioni, mentre due scale mobili collegano il giardino sopraelevato alle fermate dei tram e della metropolitana, in questo modo si evitano ai pedoni pericolosi attraversamenti stradali
 

 

 
©2008 venticento s.r.l