ARCHITETTO ENZO RANIERI
Via Luosi, 19 - Milano
   

 

COMUNE DI MILANO

RISTRUTTURAZIONE E NUOVA COSTRUZIONE DI FABBRICATI A DESTINAZIONE RESIDENZIALE, ARTIGIANALE E TERZIARIA IN VIA SALAINO, 7

committente: 

tipo di incarico:   

tipo di prestazione: 

prestazioni:    

entità dell'opera:                

importo:        

anno:   

Finarno S.r.l.

incarico diretto

progettista incaricato

progetto preliminare, definitivo, esecutivo, Direzione Lavori

mc. 9.200

previsto €. 3.528.061,55

2005 - 2008

   
  • Filosofia di Progetto
  • Scelte Architettoniche

L’area di via Salaino 7, faceva parte di un’area industriale più vasta (ex Candle), la parte più consistente della quale è già stata ristrutturata,
L’area ha una forma trapezoidale allungata.
Il progetto prevede la demolizione degli edifici esistenti, la dislocazione dei nuovi corpi di fabbrica lungo il perimetro, riconfermando in gran parte l’andamento di quelli esistenti, consentendo di ottenere un cortile interno di dimensioni apprezzabili (mq. 653), suddiviso tra spazi privati delle singole unità immobiliari e spazi condominiali; un andamento leggermente concavo dei prospetti Est ed Ovest caratterizza ulteriormente il cortile, conferendogli un maggior senso di accoglienza.
L’intervento prevede 26 unità immobiliari in gran parte duplex, alcune su di un unico piano. Al piano interrato sono previsti 35 box, con accesso dalla rampa esistente sulla Via Salaino.

L’area ha una forma trapezoidale allungata.
Il progetto prevede la demolizione degli edifici esistenti, la dislocazione dei nuovi corpi di fabbrica lungo il perimetro, riconfermando in gran parte l’andamento di quelli esistenti, consentendo di ottenere un cortile interno di dimensioni apprezzabili (mq. 653), suddiviso tra spazi privati delle singole unità immobiliari e spazi condominiali; un andamento leggermente concavo dei prospetti Est ed Ovest caratterizza ulteriormente il cortile, conferendogli un maggior senso di accoglienza.

L’intervento prevede 21 unità immobiliari in gran parte duplex, alcune su di un unico piano. Al piano interrato sono previsti 37 box, con accesso dalla rampa esistente sulla Via Salaino.

Il prospetto sud si ricollega alle caratteristiche formali dell’intervento del primo cortile, già realizzato, con delle fasce di cemento decorativo al piano terra e le coperture che formano cinque cappuccine; la parte centrale con le logge leggermente convesse ed il rivestimento in listelli di cotto introduce un elemento compositivo fortemente caratterizzante e si ricollega, nell’uso dei materiali agli altri corpi di fabbrica del nuovo intervento.

I prospetti est ed ovest, simmetrici ad eccezione del piano sottotetto, previsto solo sul prospetto est, con la loro leggera convessità, caratterizzano tutto il cortile, sottolineando anche uno stacco formale dagli edifici confinanti.

Il prospetto nord sottolinea la fuga prospettica del cortile.

L’uso dei materiali conferma l’impostazione progettuale con un richiamo allusivo alla storia reinterpretata in chiave di modernità; la facciata è caratterizzata dal rivestimento in listelli di cotto, con l’eccezione del prospetto sud sul quale sono previste delle fasce in cemento decorativo per tutta l’altezza del piano terra, il basamento in serizzo, i cornicioni in cemento decorativo, i canali di gronda, i pluviali e le converse in rame, le coperture in tegole di cotto, i serramenti in alluminio verniciato.

 

 

 
©2008 venticento s.r.l